13 – PATRIZIA E LA MAGIA

Andrea aprì la bottiglia e versò il vino, ostentando una disinvoltura che io sapevo essere assolutamente non vera. Gli guardavo la mano tremante che versava da bere e gli occhi esaltati e smarriti. E mi eccitavo, perché lo sentivo consapevole che aveva due donne per sé ed io ero consapevole che di lì a poco … Continua a leggere 13 – PATRIZIA E LA MAGIA

11 – JULIJA SUI TUBI

Fermai un tassì e salimmo. L’autista, un milanese di circa 60 anni, chiese dove volessimo andare e io, con voce cantilenante e un poco da cretina, risposi: “Veramente non lo so. Volevo portare mio nipote in un locale di lap dance, ma non ne conosco nessuno. Lei può aiutarci?”. Il tassista mi guardò dallo specchietto … Continua a leggere 11 – JULIJA SUI TUBI

08 – UNA BIONDA AL PRIVE’

Stavamo insieme da diversi mesi quando gli chiesi di andare a un prive’. Ne trascorse un altro abbondante di opera di persuasione su di lui (“Dai amore, guarderemo e basta.”, “Curioseremo in giro e se saremo a disagio andremo via”,…). Alla fine Andrea accettò. Era un bel locale, di classe, elegante. Molte coppie di bella … Continua a leggere 08 – UNA BIONDA AL PRIVE’