8 pensieri riguardo “17 – FARI D’ESTATE

  1. la pioggia sa di risacca.
    come quelle onde che continuano a ribadire il possesso della rena, senza tregua, senza cedimenti nella volontà.
    stanotte l’ultimo, credo, vero temporale estivo.
    quello che spazza via il vuoto delle strade, quello che che ti costringe ad aprirla davvero, l’agenda.
    quello che lascia sull’asfalto ossi di seppia ruvidi di rimpianto, carapaci vuoti e salati come certi segreti.
    fuori, pioggia,
    dentro, sete.
    la pioggia, quando è così, si prende tutto.
    come questo scopare nel pineto.

    "Mi piace"

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...