13 – PATRIZIA E LA MAGIA

image
Andrea aprì la bottiglia e versò il vino, ostentando una disinvoltura che io sapevo essere assolutamente non vera. Gli guardavo la mano tremante che versava da bere e gli occhi esaltati e smarriti. E mi eccitavo, perché lo sentivo consapevole che aveva due donne per sé ed io ero consapevole che di lì a poco lo avrei visto scopare un’altra, mi sarei appropriata di quel momento, lo avrei fatto mio pure a quel modo, come in genere una donna non fa il proprio uomo.
Patrizia era fra di noi, bella, alta, grandi tette, capelli neri corti, occhi grandi e una bocca perennemente atteggiata al sorriso.
[…]

… Pagina in ristrutturazione …

2 pensieri riguardo “13 – PATRIZIA E LA MAGIA

  1. è come essere dentro di te e vedere le cose attraverso i tuoi occhi.
    al tempo stesso però il mio essere maschio mi mostra la scena dal punto di vista di lui.
    Pat invece no, non si racconta e non ha il mio stesso istinto, ed è lei la nota diversa di questo accordo.
    quello che lo rende diverso dagli altri accordi, più complesso, sì, ma anche più giusto e adatto al momento.
    l’alterazione che ne sposta l’armonia verso nuovi sviluppi, verso altre e nuove soluzioni.
    sul fondo tre cuori che battono, cui si aggiunge quello che legge.
    ci avviciniamo alla fine, e ogni tappa aggiunge qualcosa al passato e sottrae qualcosa al futuro.
    ci avviciniamo alla fine, e ogni tappa è impregnata di presente.

    Piace a 1 persona

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...